Ringrazio Luca Pirondini M5S per l’appello pubblico e rispondo volentieri alle sue domande.

1. Trasparenza e Legalità sono condizioni irrinunciabili per una buona amministrazione, che possono essere assicurate solo con una politica di libero accesso ai dati e con specifici strumenti di intervento. Per questo, mi impegno a dare maggiore visibilità e comprensibilità alla pubblicazione dei bilanci preventivi e consuntivi del Comune, e a creare una specifica sezione sul sito internet del Comune in formato open data. Inoltre, entro agosto 2017 istituirò il “Comitato per la Legalità, la Trasparenza e l’Efficienza Amministrativa”, un Comitato indipendente di esperti di notoria professionalità, presieduto dall’ex procuratore generale della Corte d’Appello di Genova Vito Monetti, che potrà condurre attività istruttorie e ispettive presso la civica amministrazione, fornendo relazioni periodiche al Consiglio Comunale e alla cittadinanza, e rispondendo a specifici quesiti formulati dai consiglieri di opposizione.

2. L’esigenza di trasparenza vale per la civica amministrazione e per le società partecipate. Mi impegno a istituire un percorso partecipativo e trasparente per le nomine che dovrà fare il Comune, inclusa la pubblicazione di curricula e delle precedenti esperienze lavorative per assessori, dirigenti, collaboratori e amministratori delle società partecipate. Mi impegno inoltre a pubblicare quotidianamente l’agenda dei miei appuntamenti.

3. AMT. L’amministrazione uscente ha garantito che il servizio di trasporto pubblico fosse esercitato da una società al 100% del Comune di Genova. Occorre nel prossimo futuro permettere ad AMT di partecipare alla gara regionale per l’affidamento del servizio. Mi impegno a porre in essere ogni azione che garantisca un controllo pubblico, anche prevedendo l’integrazione con altre società di trasporto come ATP.
Il futuro di AMIU deve garantire: un servizio di qualità nella pulizia della città e nella raccolta dei rifiuti raggiungendo gli obiettivi di raccolta differenziata; una tariffa ragionevole senza ulteriori incrementi per i cittadini; la certezza occupazionale e salariale per i dipendenti, anche attraverso la costruzione di impianti di gestione dei rifiuti di proprietà di AMIU sul territorio genovese. Per raggiungere questi obiettivi ritengo fondamentale che il Comune di Genova mantenga il controllo dell’azienda, e consenta di attrarre i necessari investimenti anche attraverso l’individuazione di un partner industriale. La priorità nei prossimi mesi è comunque la proroga del contratto di servizio per rafforzare AMIU.

4. La riscossione dei tributi comunali avverrà esclusivamente mediante affidamento del servizio ad enti pubblici, che garantiscano equità di trattamento e assenza di lucro privato sull’attività di riscossione. Mi impegno a rinegoziare gli accordi con “Agenzia delle Entrate – Riscossione”, per ridurre al minimo interessi di mora e commissioni a carico dei cittadini, con specifica attenzione per le cartelle di modico importo.

5. Ho già dato diffusione nei giorni scorsi del dato aggregato relativo alla spesa della mia campagna elettorale e delle liste che mi sostengono. Abbiamo speso 160.000 Euro. Dei quali 60.000 ricavati da attività di fund raising nel corso della campagna, e i restanti 100.000 Euro provenienti da risorse delle forze politiche e dei candidati. Mi impegno a pubblicare il dettaglio delle entrate e delle uscite entro sabato 24 giugno.

Gianni Crivello

#genovapernoi #crivellosindaco

Insieme a Beppe Sala ho presentato 3 proposte concrete per una #Genova superba, non sobborgo. Lavoro, innovazione, università, impulso alle imprese.

Per realizzarle ho bisogno anche del tuo aiuto, leggi di più e entra in azione: http://bit.ly/superbanonsobborgo

  1. OSSERVATORIO DI GENOVA
  2. IMPULSO PER GENOVA
  3. PATTO CON L’UNIVERSITA’

Guarda il video

#genovapernoi #crivellosindaco

Questa mattina ho incontrato il Rettore Paolo Comanducci.
L’ho voluto incontrare per affrontare una serie di questioni che toccano, contemporaneamente, Ateneo e città.
In primo luogo di Erzelli.
Al di là delle polemiche cicliche, la necessità di insediare Ingegneria sulla collina di Erzelli è un fatto oramai consolidato. A differenza di altri candidati che se ne disinteressano o, peggio ancora, lanciano assurde proposte, sarà mia cura seguire la vicenda affinché si risolva al più presto nell’interesse della città, dell’Università e, soprattutto, dei suoi studenti.
Il secondo tema ha riguardato la necessità di un cambio sostenuto nella visione di città.
Genova è una città attrattiva. Lo è sicuramente dal punto di vista turistico. Non riesce ad esserlo, invece, come meta di vita. Soprattutto per le giovani generazioni. E’ necessario, quindi, un patto con l’Ateneo genovese per dare impulso ad un’attrattività legata ai giovani. Con il Rettore infine è emersa la volontà comune di aiutare gli studenti che vengono da fuori Genova o, addirittura, da altri Paesi nella residenzialità e nei servizi.
Il terzo punto toccato ha riguardato invece la possibilità che Genova diventi “centro di competenza per la sicurezza delle infrastrutture critiche”. Mi sono impegnato a sostenere la candidatura della città affinché sia scelta come centro di competenza nazionale su queste tematiche.
Grazie Rettore Comanducci, guardiamo avanti “insieme” con l’obiettivo di rilanciare Genova.

Gianni Crivello

#genovapernoi #crivellosindaco

Grazie Papa Francesco! Il lavoro come priorità, il rispetto delle persone, no alla disuguaglianza e agli speculatori: un monito anche alla politica. La giornata del Papa a Genova parte tra i lavoratori all’Ilva e dà speranza alla città.

Gianni Crivello
[foto Ansa]

#genovapernoi #crivellosindaco

Incontro pubblico con Claudio Fava, Vice Presidente Commissione Antimafia, presso i Giardini Luzzati, dove discuteremo di lotta alle mafie e di beni confiscati.

All’iniziativa della Lista “A Sinistra” su politiche antimafia e beni confiscati: Istituirò un osservatorio sui beni confiscati alle organizzazioni criminali, che diventi un punto di riferimento per cittadini e associazioni e mi impegnerò per restituire alla collettività (con scopi sociali) altri immobili oltre agli 11 già acquistati dal comune di Genova. Per fare tutto questo sarà decisivo che l’amministrazione continui a dialogare con le molte associazioni, che da anni si occupano di beni confiscati e legalità e insieme ai quali abbiamo ottenuto risultati importanti.

#genovapernoi #crivellosindaco

Guarda il Video

Copyright@2017 Gianni Crivello Sindaco | Tutti i diritti riservati