Piacevole incontro con  le persone di uno degli impianti più belli di bocce e dello sport in generale “Zerbino” di Corso Montegrappa, che è tenuto in un ottimo stato di manutenzione. In questo impianto si fanno parecchie discipline sportive, tante attività culturali, ricreative e sociali. E’ un esempio di come dovrebbero essere gestiti gli impianti del Comune di Genova tramite associazioni come questa “Associazione Bocciofila genovese”. Un’Associazione centenaria che riesce a riunire moltissime persone, giovani e meno giovani che stanno insieme durante il giorno, durante la sera in un contesto naturalistico probabilmente tra i più belli d’Italia, in pieno centro a Genova ma nello stesso​ tempo in un’area verde decisamente importante.

Genova deve essere accogliente per i giovani, se eletto al mio fianco ci sarà il sindaco della notte.

L’idea è quella del sindaco della notte. La lancia Crivello durante il confronto promosso dagli studenti del liceo Andrea D’Oria in un’affollata aula magna, dove ai candidati sindaco chiedono di esprimersi su opportunità di lavoro e tempo libero (movida).

“Se sarò eletto nominerò un consigliere delegato che si occuperà della notte – spiega Crivello – questa figura è nuova in Italia ma è presente in altre città in Europa. la questione fondamentale è conciliare le esigenze, da una parte dei giovani che si vogliono divertire e di chi invece ha diritto al riposo”. “Questo è possibile – continua – creando accordi con gli esercenti, con le associazioni del territorio e con regole chiare e trasparenti; perché è innegabile che una città viva anche la notte, è una città più sicura”. “Per quanto riguarda il lavoro – continua – farò in modo che tanti spazi inutilizzati vengano dati ai giovani per attività ricreative e imprenditoriali. perché credo che un sindaco debba prima di tutto creare opportunità per i cittadini soprattutto i più giovani incentivandoli a restare”

 

 

 

 

 

Copyright@2017 Gianni Crivello Sindaco | Tutti i diritti riservati